Per chiedere informazioni all'autore del blog, oppure per chiedere indirizzi di buoni conventi e monasteri, scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

Visualizzazioni totali

martedì 7 settembre 2010

Esistono genitori entusiasti della vocazione religiosa dei figli?


Tra le varie persone che mi hanno inviato delle e-mail, vi è anche una gentile signora che mi ha scritto parole di incoraggiamento per la prosecuzione del blog. Tra l'altro mi ha detto che sia lei che suo marito sono felicissimi di avere una figlia appartenente ad un ordine religioso (che io considero uno dei migliori attualmente esistenti). Mi ha fatto piacere sapere che ci sono delle mamme e dei papà che non considerano la vocazione di un figlio come una sciagura vergognosa. Ce ne fossero di più di persone del genere!

Purtroppo ci sono dei genitori che preferirebbero vedere i propri figli morti, anziché frati o suore. Una volta Don Bosco “pronosticò” a un bambino che da grande sarebbe divenuto sacerdote. La madre che era lì presente (era stata lei stessa a presentargli i suoi figli), esclamò “Giammai! Prete?... Lo vorrei piuttosto vedere morto!” Alcuni mesi dopo il bambino morì, e Don Bosco fece capire alla madre che Dio aveva ascoltato la sua infelice “preferenza” di vederlo morto.

Quella mamma che mi ha detto di avere una figlia in convento, fa bene ad essere felicissima. Che cosa si può desiderare di meglio per una figlia, che divenire sposa di Gesù Cristo, avendo così altissime probabilità di salvarsi l'anima?