Per chiedere informazioni all'autore del blog, oppure per chiedere indirizzi di buoni conventi e monasteri, scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

Visualizzazioni totali

martedì 31 agosto 2010

E' meglio sposare un uomo del mondo o il Re del Cielo?


Ci sono alcune ragazze che sentono attrazione per la vita religiosa, tuttavia sono indecise se sposarsi e mettere su famiglia oppure entrare in convento. Magari hanno già qualche corteggiatore intorno. Che consiglio dare a costoro? In casi del genere, il grande Sant'Alfonso de Liguori diceva più o meno così:

Figliola, sia un uomo umile creatura, sia Gesù Cristo il Redentore Divino, ti vogliono per sposa. Rifletti attentamente su chi dei due può riempire di gioia il tuo cuore e poi sposalo. Ricordati però che nel mondo non è raro trovare delle donne pentitesi di essersi sposate a causa dei maltrattamenti che ricevono dai loro mariti simili a dei tiranni, ai dispiaceri che danno i figli, alle gelosie del consorte, ai litigi con suocere e cognate, ai dolori del parto, agli strapazzi per la cura della casa, ecc. Anche nella vita matrimoniale potresti vivere santamente, ma è molto difficile. Al contrario, in un monastero di stretta osservanza sarà molto semplice per te divenire santa. Libera dalle preoccupazioni del mondo potrai dedicare tutta la vita nell'amare Dio. Se proprio non te la senti di entrare in un monastero, cerca di farti santa a casa tua vivendo da nubile, tranne nel caso in cui tu fossi abitualmente incontinente, in questo caso è meglio prendere marito, come raccomanda San Paolo.