Per chiedere informazioni all'autore del blog, oppure per chiedere indirizzi di buoni conventi e monasteri, scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

Visualizzazioni totali

sabato 26 aprile 2014

Paura della vocazione?

Ripubblico la lettera di una giovane lettrice del blog interessata alla vita religiosa "contemplativa-attiva".

Caro fratello in Cristo,
                                   mi chiamo [...] e ho 17 anni. Vorrei un tuo consiglio riguardo alla mia situazione. Non nego che ho stima per il matrimonio cristiano, ma al solo pensare alla parola "vocazione" mi si illuminano gli occhi, tuttavia non so se è solo una mia invenzione. Inoltre sono anche spaventata dal grande passo che dovrò fare, più che spaventata confusa. Le domande che mi riempiono la mente: dove andrò? Sarò capace di lasciare i miei cari? Di andare verso l'ignoto? Insomma lasciare tutte le mie sicurezze e i miei legami affettivi per farne di nuovi anche se so che quando Gesù chiama pretende tutto dall'anima chiamata. Per fortuna ad alternarsi a queste paure c'è dentro me una fiamma viva un desiderio ardente di fare la Sua volontà, di portarlo al mondo, di farLo conoscere a chi non lo conosce, di donarGli il mio corpo per operare in me per gli altri. Voglio essere suo strumento e sua consacrata anche perché c'è un mondo in perenne bisogno di Amore! Bisogna che si incendi di Spirito Santo! Bisogna che ci siano atti concreti di Amore per aiutare sia spiritualmente che materialmente...ma dove andare? La mia vita deve essere attiva e contemplativa alla maniera di San Filippo Neri che operava e pregava mettendo tanta gioia e con la forza dello Spirito Santo sotto lo sguardo materno di Maria. Gesù mi chiama? Lo scoprirò solo vivendo. Grazie del tempo impiegato per me... ah cosa ne pensi delle suore del Sacro Cuore e delle Francescane? ....un abbraccio in Dio.

Cara sorella in Cristo,
                                  per è una grande gioia ricevere lettere di persone come te che stanno riflettendo sulla propria vocazione. Anche se sei ancora minorenne, fai benissimo a domandarti qual è il progetto di Gesù buono su di te, infatti è ottima cosa cominciare fin dalla giovinezza a riflettere sul senso della vita, onde evitare di commettere errori che potrebbero compromettere il futuro, come purtroppo hanno fatto certe ragazze che si sono legate sentimentalmente a certi mascalzoni che le hanno solamente sfruttate, per poi gettarle vie come strofinacci usurati.

I mondani tramite la televisione, la radio e i giornali vogliono farci credere che lo scopo della vita è di divertirci il più possibile e di abbandonarci in maniera sfrenata ai piaceri materiali. Questo è un inganno! Noi siamo stati creati per conoscere, amare e servire Dio su questa terra per poi godere eternamente della sua beatifica visione dopo la morte, se avremo lasciato la terra in stato di grazia. La vita su questa terra è solo una prova, cioè dobbiamo provare a Dio che lo amiamo davvero con tutto il cuore e sopra ogni cosa. In che modo? Osservando fedelmente ciò che ci ha insegnato Gesù nel Vangelo.

Io non so quale sia il progetto di Dio su di te, ma spero tanto che tu sia stata prescelta tra tante altre ragazze a divenire casta sposa di Gesù, abbracciando lo stato di vita religioso. Che fare in concreto? Sarebbe buona cosa parlarne con un ottimo direttore spirituale, ma è difficilissimo trovarne uno adatto a tale scopo. Non parlare di vocazione con amici e parenti; in questo campo c'è bisogno di massima riservatezza. Un'altra cosa che ti consiglio vivamente è di trascorrere alcuni giorni in qualche convento di suore fervorose e osservanti, come le “Serve del Signore e della Vergine di Matará”. È facile rimanere contagiati dall'entusiasmo apostolico di queste suore che ripartiscono la giornata tra preghiera e apostolato. Sono quasi tutte giovani e hanno numerose vocazioni. Se vuoi fare delle domande generali sulla vocazione o vuoi saperne di più sulla loro congregazione, ti consiglio di contattare suor Maria Stella, che pur essendo ancora giovane ha ormai molti anni di esperienza di vita religiosa, ed è incaricata di aiutare le ragazze che tramite internet chiedono informazioni sulla vita religiosa. Puoi scriverle all'indirizzo: vocazione@servidoras.org

Le suore del Sacro Cuore non le conosco, invece tra gli ordini “francescani” conosco le Francescane dell'Immacolata, le quali sono molto fervorose e attraggono anch'esse molte vocazioni.

Sei studentessa? Se mi dici la regione in cui abiti forse sono in grado di segnalarti un buon direttore spirituale a cui rivolgerti, oppure indirizzi di ottimi monasteri di varie congregazioni in cui fare esperienze vocazionali. Da oggi pregherò tanto il Signore affinché voglia prenderti tutta per Sé tra le “Serve del Signore e della Vergine di Matará” o in qualche altro ordine religioso di stretta osservanza.

Ti incoraggio ad andare avanti nel percorso di discernimento vocazionale, affinché tu adempia alla volontà di Dio, qualunque essa sia. Ma se il Signore ti chiama alla sua sequela, esulta di gioia per la grazia immensa che ti ha donato! Non ho mai conosciuto nel mondo delle ragazze più felici di quelle che hanno lasciato tutto per divenire caste spose del Re dei re.

Affidati alla Beata e Gloriosa Vergine Maria, e chiedile di aiutarti ad eleggere lo stato di vita che il Signore ha desiderato per te sin dall'eternità. Approfitto dell'occasione per porgerti i miei più cordiali saluti in Cristo Re e Maria Regina di tutte le Vittorie.

Cordialiter

P. S. Continua a seguire il mio blog vocazionale, pubblico ogni giorno un post per tenere acceso il pensiero della vocazione religiosa nelle persone che come te stanno riflettendo sullo stato di vita da eleggere.