Per chiedere informazioni all'autore del blog, oppure per chiedere indirizzi di buoni conventi e monasteri, scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

Visualizzazioni totali

giovedì 13 luglio 2017

Testimonianza

Ripubblico una vecchia testimonianza di una lettrice che ha fatto un'esperienza tra le Benedettine di Fermo.


Il 4 agosto sono arrivata al Monastero delle Benedettine di Fermo. Ero ospite da un'amica e lei mi ha indirizzata al Monastero. Avevo anche letto le testimonianze su questo blog. Sono arrivata qui per una serie di circostanze apparentemente casuali, ma di certo guidate e volute dal Signore.  Dico così, perchè mi sono subito sentita a mio agio, accolta con attenzione nei minimi particolari. Mi ha colpito, al mio arrivo, la perfetta accoglienza, ero "attesa" da qualcuno che me lo dimostrava con "tenerezze": la tavola apparecchiata con cura, un bigliettino di benvenuto. Nella discrezione operosa delle sorelle ho trovato sorrisi e gentilezza. Tutto, anche i dettagli nella camera e nel bagno, mi parlava di una cura e di un amore per me. Anche se nessuna mi conosceva, mi sono sentita trattata con amore. Madre Cecilia con la sua semplicità, la sua concretezza, mi ha fatto sentire accolta, compresa nel profondo della mia persona, valorizzata nella mia persona. Mi ha fatto sentire talmente a mio agio che mi sono subito fidata di lei perchè la sua disponibilità ed il suo sorriso mi hanno accolto con amore. Sono grata al Signore per questa esperienza, i dialoghi con Madre Cecilia sono stati spontanei, naturali ed allo stesso tempo profondi ed autentici. La Madre mi ha trasmesso l'Amore del Signore per me. Mi hanno colpito molto anche le attenzioni rivolte a me durante i momenti di preghiera che ho vissuto insieme alle sorelle: durante il Rosario Madre Cecilia ha espresso un'intenzione di preghiera per me ed abbiamo detto una decina del Rosario per questo. Madre Cecilia mi ha anche in modo molto semplice e naturale invitato a pregare con lei attraverso la Lectio Divina, che non avevo mai fatto. Si tratta di leggere la Parola e poi meditare, e lì il Signore ha parlato al mio cuore, ma lo ha fatto anche attraverso le parole di Madre Cecilia che mi ha letto nell'anima anche se non mi conosceva nemmeno.

La giornata è scandita dalla preghiera, non resta molto tempo non "occupato", tutto è un richiamo a mettere al centro della propria vita Dio. La mia preghiera preferita è stata l'ora Terza alle ore 9.00 del mattino, perchè è l'ora della discesa dello Spirito Santo e mi aspetto molte grazie dal Signore e dal suo Santo Spirito. Per chiunque entrasse qui e fosse un minimo leale con il proprio cuore, non potrebbe non domandarsi che cosa riempie gli occhi ed il cuore di queste suore. Non potrebbe non andare oltre la superficie fino a trovare la sorgente di queste vite. Perchè: che senso mai può avere un monastero? Perchè delle donne scelgono un tipo di vita come questo? Che cosa, o meglio, CHI è la sorgente?

Io ho trovato questa Sorgente qui con le sorelle, e mi è nata una preghiera dal cuore: Signore ti prego, rendimi semplice come una bambina, quella bambina che da sempre tu conosci e di cui scruti il cuore, e mostrami le tue vie, il tuo piano meraviglioso per me, attendo tutto da Te. Rivelati mio Signore: cosa vuoi che io faccia?

____________________________________________________________________

Le donne che desiderano contattare le Benedettine di Fermo possono scrivere all'indirizzo: m.benedettine @ alice.it (scrivere l'indirizzo tutto attaccato, senza spazi).


lll