Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

Visualizzazioni totali

venerdì 23 giugno 2017

Pensieri contrari alla vocazione

Una ragazza mi ha chiesto se è normale sentire una lotta interiore mentre si riflette sulla vocazione religiosa.

Salve, mi chiamo [...], ho visitato molte volte il blog sulla vocazione religiosa […]. Ho 17 anni e sin dal mio battesimo avvenuto tre anni fa mi sento chiamata ogni giorno; non una chiamata qualsiasi, ma una chiamata alla vita religiosa. Il mio parroco e le persone a me molto vicine mi incoraggiano in questo mio cammino di discernimento, ma vorrei chiederti se secondo te è normale che dentro di me sento una lotta interiore. Ti ringrazio e ti saluto, mi piacerebbe avere una tua risposta, grazie. Mi scuso per l'italiano non coretto, ma non sono italiana...

Cara sorella in Cristo,
devi essere molto grata a Gesù per averti fatto sentire la chiamata alla vita religiosa; si tratta di un dono enorme da parte di Dio. Il nostro scopo su questa terra è di salvarci l'anima per dare maggior gloria a Dio. Entrando in un buon ordine religioso, è molto facile raggiungere questo fondamentale obiettivo. Sono contento che il tuo parroco ti sta incoraggiando a proseguire il discernimento vocazionale. Tu mi domandi se è normale sentire una lotta interiore. Sì, è normale, infatti San Paolo dice che la carne ha desideri contrari a quelli dello spirito. Quindi nelle persone che si sentono attrarre alla vita religiosa, spesso avviene una lotta interiore perché da una parte si vorrebbe restare nel mondo per poter continuare a fare una vita comoda e ricca di divertimenti e piaceri, mentre d'altra parte si vorrebbe entrare in convento per poter vivere più uniti a Dio e dedicarsi alla vita devota e alla salvezza delle anime. Inoltre c'è un altro pericoloso nemico da affrontare: satana, la bestiaccia infernale. Infatti, quando il diavolo si accorge che una persona vuole entrare in un ordine religioso, fa di tutto per ostacolarla, poiché sa benissimo che divenendo religiosa sarà facile per lei salvarsi l'anima e salvare anche le anime di tante altre persone con la preghiera e l'apostolato. Quindi il demonio cerca di seminare dubbi, incertezze, tentazioni e persecuzioni pur di ostacolare la vocazione.

La lotta interiore che stai combattendo è una vera e propria prova d'amore nei confronti di Gesù. Se resterai fedele alla chiamata di Dio, sarà grande la ricompensa. Coraggio, non arrenderti! Prega ogni giorno la Beata Vergine Maria di aiutarti ad adempiere la volontà di Dio. Se vuoi avere un dialogo con delle suore per fare delle domande sulla vocazione religiosa, ti consiglio di scrivere alle Servidoras, le quali sono bravissime nell'aiutare le ragazze a discernere la propria vocazione. Puoi chiedere a loro anche di pregare per te durante l'adorazione Eucaristica che fanno ogni giorno. Per contattare queste gentili e gioiose suore, puoi scrivere all'indirizzo: vocazione@servidoras.org

Cordiali saluti in Cristo Re e Maria Regina,

Cordialiter