Per chiedere informazioni all'autore del blog, oppure per chiedere indirizzi di buoni conventi e monasteri, scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

Visualizzazioni totali

lunedì 9 gennaio 2017

Gioia interiore

Una giovane scout mi ha confidato la grande gioia interiore che ha provato durante un'esperienza vocazionale tra le Servidoras.


Ciao D., come stai?
                                 Sono [...], la ragazza scout che ti ha scritto qualche mese fa. Continuo a leggere il blog nell'attesa che il buon Dio mi ritenga pronta per iniziare il mio cammino con la comunità che Lui ha scelto per me. Ciò che tu svolgi è molto bello, aiuta molte anime in pena a ritrovare la retta via. O semplicemente è di conforto a tutte quelle che si trovano in difficoltà o stanno percorrendo un cammino vocazionale. Volevo anche dirti che un mese fa sono andata per quattro giorni in un convento delle Servidoras. È stata l'esperienza più bella della mia vita. Dio mi ha dato ancora più la sicurezza di dover vivere lì, per vivere maggiormente in Lui e con Lui. Non so davvero come esprimermi, forse a un certo punto più che le parole parlano gli occhi. Mi sono sentita veramente a casa, nonostante la mia fosse a 600 km da lì. Mi sentivo anche in maggiore unione con i miei genitori. Però, come spiegarlo a loro?

Nonostante le mille paure sono riuscita a rivelare ai miei quello che è il disegno di Dio su di me. Pensavo in una reazione più esagerata invece quasi non hanno detto niente. Al posto delle parole ha parlato quel silenzio che non si può interpretare. Ma sono stata davvero felice di averlo detto, era da molto tempo che aspettavo il momento in cui mi sarei aperta per far trasparire l'azione di Dio nel mio cuore. E, come mi ha sempre detto la Madre, "Dio spacca il cuore, starai male, ti sentirai abbandonata e non vorrai andare avanti, ma Dio ti spezza il cuore solamente per ricostruirlo in un modo migliore".

E con queste parole ti lascio. Un caro saluto in Gesù e Maria, che Dio ti Benedica!

(Lettera firmata)


Cara sorella in Cristo,
                                      ti ringrazio di avermi scritto, sono molto felice di sapere che hai fatto un'esperienza vocazionale tra le Servidoras e che ormai sei sicura che Gesù buono vuole prenderti tutta per Sé chiamandoti ad abbracciare la vita religiosa e a divenire così Sua vera sposa. Quando andrai a vivere tra le suore i mondani diranno: “Poverina, è andata a rinchiudersi in convento”. Purtroppo, loro non comprendono quanto sia bella la vita religiosa. Le gioie spirituali sono di gran lunga superiori alle gioie materiali, ma per poterle assaporare è necessario avere il cuore rivolto verso Dio. Se una persona non pensa ad altro che a pranzi, feste, soldi, successo, gossip, cinema, discoteche, sballo e divertimenti sfrenati, come potrà comprendere la bellezza della vita cristiana? Non ci possono essere compromessi: o si ama Dio oppure si ama il mondo. Gli insegnamenti del Vangelo sono opposti a quelli del mondo, pertanto si ingannano coloro che pensano di poter conciliare la vita devota con la mentalità mondana.

La vocazione religiosa è una grazia enorme. In punto di morte vedrai con maggiore chiarezza quanto sia stato prezioso questo dono del Signore. Chissà quante ragazze della tua età, pur essendo molto più buone di te, non sono state chiamate a divenire spose di Cristo. Quanto grande deve essere sin da ora la tua gratitudine nei confronti del Redentore Divino! Prega la Santissima Trinità, unico Dio, di chiamare tante altre ragazze alla vita consacrata. C'è tanto bisogno di suore fervorose e zelanti che dedichino la propria vita all'apostolato e alla preghiera per la salvezza delle anime. Spero tanto che entro l'anno tu riesca ad abbandonare il mondo traditore, sempre più immerso nel fango dei vizi e dell'errore. Non vedo l'ora che entri in convento!

Per quanto riguarda il tuo interesse per lo scoutismo, penso che molte delle cose che hai imparato ti serviranno anche in futuro quando sarai suora, visto che le Servidoras fanno molto apostolato tra i giovani. Chissà, magari un giorno sorgeranno anche dei gruppi scout collegati alla Famiglia Religiosa del Verbo Incarnato. Bisogna usare ogni mezzo lecito pur di portare anime a Dio.

Continua a seguire ogni giorno il mio blog sin quando non avrai spiccato il volo verso la casa del tuo Sposo. Il mondo cerca di scoraggiare le persone ad abbracciare la vita religiosa, io invece col blog cerco di incoraggiarle a seguire la chiamata di Cristo. Per me è una grande gioia ogni volta che vengo a sapere che qualcuno ha resistito alle lusinghe ingannatrici del mondo e ha abbandonato tutto pur di donare la propria vita a Colui che per amor nostro si immolò sulla croce del Golgota.

Carissima in Cristo, continua a perseverare nel combattimento spirituale in difesa della tua vocazione, non te ne pentirai! Quando sarai in Cielo ti rallegrerai al pensiero di aver lottato e sofferto per amore di Gesù.

In Corde Matris,

Cordialiter

lll