Per chiedere informazioni all'autore del blog, oppure per chiedere indirizzi di buoni conventi e monasteri, scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

Visualizzazioni totali

sabato 9 luglio 2016

Servono santi sacerdoti

Ripubblico la lettera di un ragazzo fidanzato che si stava interrogando sullo stato di vita da eleggere...

Gent.mo Cordialiter,
                                    ho avuto modo solo ora di trovare il tuo blog che parla di vocazione. Permettimi anzitutto di dire qualcosa di saliente su di me, qualcosa che possa farti capire la mia situazione e possa indurti a meglio consigliarmi. Fin da piccolo sono cresciuto in ambiente cattolico, vivevo tra l'altare e l'oratorio. Che anni meravigliosi! Poi l'adolescenza mi ha allontanato da Dio, a cui però ho sempre creduto. Ebbene, tre anni fa, passando davanti alla chiesa vicino a casa mia, come ogni volta che passo davanti ad una casa del Signore e posso entrarvi, mi decisi ad entrare appunto, e pregai. Uscito da lì fui quasi "spinto" (e col senno di poi penso sia stato lo Spirito Santo), guidato fino all'adiacente canonica. Là chiesi di potermi confessare. Da allora credo che il mio rapporto con Dio sia migliorato. Il Signore poi ha voluto che suonassi l'organo a Messa e poi mi ha fatto entrare in Conservatorio ( e pensare che fino a poco prima non sapevo nemmeno come era fatto un organo!). Ebbene, avvertii una voce che mi chiamava, più di un anno fa, e la sentii chiamarmi non in chiesa, ma in un normale pomeriggio estivo speso nell'attività sportiva. Fui turbato e decisi di parlarne al mio parroco, che divenne il mio direttore spirituale. Purtroppo nei nostri colloqui avvertivo una certa "assenza" di divino: c'erano solo parole su parole, approcci più da psicologo che da uomo di Dio. Alla fine mi sono intiepidito a tal punto che sono tornato a guardare alla mondanità, ossia mi sono fidanzato. Questo è avvenuto, credo, per la mancanza di importanza che si dà alla vocazione e per la generale banalizzazione; ad esempio, uno dei miei grandi crucci era la formazione sacerdotale [...]. Ho visto che la formazione sacerdotale scarseggia e che sacerdoti così formati danno poco alle anime dei fedeli [...].

Ebbene, pur essendo ora legato ad una ragazza, sento che quell'impegno che dovrei e vorrei tributare a Dio non è completamente esaurito in ciò che faccio; sento che c'è un'altra strada. Il mio parroco mi ha consigliato di prendermi un altro direttore spirituale. Ho trovato un convento di [...] proprio vicino a dove studio e là vado spesso a pregare e a confessarmi: mi trovo bene. Non so però se sia conveniente trovarmi un direttore spirituale a 40 km di distanza da casa mia. [...]

Mille Grazie, e un saluto in Cristo e Maria!
(Lettera firmata)


Carissimo,
                  in effetti stiamo vivendo in un periodo di confusione e rilassatezza, tuttavia non bisogna demoralizzarsi, ma è necessario combattere la buona battaglia con ardore. Quando un sacerdote è santo e zelante, attrae tante anime a Dio; se invece è rilassato, male preparato e poco zelante, il suo apostolato sarà sterile e forse anche nocivo. San Pio da Pietrelcina diceva che il sacerdote o è un santo, o è un demonio. O santifica, o rovina. Per questo motivo bisogna supplicare il Signore di donarci dei sacerdoti santi che zelino davvero il bene delle anime.

Hai fatto bene a cambiare direttore, visto che quello precedente non ti ispirava fiducia. Il fatto che tu abbia trovato un buon padre spirituale a 40 km di distanza, mi permette di considerarti una persona molto fortunata. Infatti ci sono tante persone che non sono ancora riuscite a trovare una guida spirituale di fiducia, oppure ce l'hanno a centinaia di chilometri di distanza. I manuali di ascetica insegnano che il direttore, dopo aver conosciuto di persona il figlio spirituale, può guidarlo anche tramite corrispondenza. Dunque, se per te è un problema andarlo a trovare di persona, puoi anche scrivergli o telefonargli.

Ti consiglio di fare un ritiro spirituale in qualche convento di stretta osservanza per capire quale stato di vita il Signore ha scelto per te, e se ti vuole sacerdote secolare o regolare. In quest'ultimo caso ci sono i [...] che sono un buon ordine religioso. Comunque, sarebbe ottima cosa parlare di questo argomento col tuo direttore. Lui ti conosce molto meglio di me, e saprà indirizzarti meglio.

Coraggio caro amico, c'è tanto bisogno di sacerdoti che zelino il bene delle anime e la maggior gloria di Dio. Il nemico del genere umano farà di tutto per non farti eleggere lo stato di vita che vuole Iddio, ma devi resistere con ardore e combattere come un soldato valoroso. Solo alle anime perseveranti sarà data la palma della vittoria.

In Gesù e Maria,

Cordialiter