Per chiedere informazioni all'autore del blog, oppure per chiedere indirizzi di buoni conventi e monasteri, scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

Visualizzazioni totali

sabato 2 gennaio 2016

Vivere il cristianesimo in maniera coerente

Tempo fa una lettrice del blog mi ha scritto un'e-mail d'incoraggiamento.


Carissimo D., 
                          ogni volta che entro nel tuo blog (cioè ogni giorno), trovo sempre una risposta alle mie domande, un chiarimento ai miei dubbi, un consiglio, una parola di conforto e di speranza che sembra indirizzata proprio a me. Anche la risposta che hai dato alla lettrice che aveva offeso Dio peccando, sembrava indirizzata proprio a me che, come ti avevo scritto, ho offeso il Signore proprio recentemente. C'è chi cerca le risposte alla vita quotidiana negli oroscopi, io la cerco in Dio che per me parla anche attraverso il tuo bellissimo blog. 

Sai cosa mi fa molto soffrire? Che i sentimenti e i pensieri che provo devo tenerli tutti per me, non posso discuterne con nessuno dei miei conoscenti, perché verrei solo derisa. Oggi voglio pregare per tutti quelli che non conoscono Dio, o che non voglio conoscerLo a fondo. L'opera che stai facendo attraverso il tuo blog è meravigliosa secondo me; non solo spingi le persone a guardarsi dentro e capire cosa il Signore vuole da loro, ma anche coinvolgi tutte le persone che arrivano al tuo blog ad una vita veramente cristiana, senza compromessi. Ho scoperto il tuo blog in un momento di forte crisi spirituale e posso dire che mi è di grande aiuto. 

Ti ringrazio di cuore.

(Lettera firmata)


Cara sorella in Cristo,
                                        gestire il blog sulla vocazione religiosa comporta non poca fatica per me, anche perché sono solo a gestirlo, non ho una “redazione” che mi assiste. Ti ringrazio per le belle parole di incoraggiamento che hai voluto rivolgermi, e che mi spingono a continuare con ardore la battaglia per la promozione della vita consacrata. Per me è una grande gioia ogni volta che vengo a sapere che un'anima ha abbandonato il mondo traditore e ha abbracciato la vita religiosa, donando tutta la propria vita al Redentore Divino. Più anime si consacrano a Dio, e meglio è per tutta la Chiesa Cattolica, che è il Corpo Mistico di Cristo. Se ci fossero più religiosi (ovviamente mi riferisco a quelli fervorosi e osservanti, non a quelli rilassati e secolarizzati) il mondo sarebbe migliore.

Purtroppo, non è facile trovare delle vere amicizie spirituali, e per questo motivo comprendo il tuo dispiacere per il fatto che non hai delle amiche con le quali poter parlare di cose edificanti per l'anima. Le persone mondane non comprendono questi discorsi, a loro interessano solo le cose vane della terra: soldi, discoteche, gossip, oroscopi, successo, vanagloria, eccetera. A tal proposito il zelantissimo Sant'Alfonso Maria de Liguori scrisse: “Si pensa ad accumulare ricchezze, si pensa a banchettare, a festeggiare, a darsi al bel tempo: e Dio non si serve, e a salvar l'anima non ci si pensa, e il fine eterno si tiene per bagatella! E così la maggior parte dei cristiani, banchettando, cantando e suonando se ne va all'inferno. Oh se essi sapessero che vuol dire inferno! O uomo, stenti tanto per dannarti, e nulla vuoi fare per salvarti!”

Ogni giorno questo blog viene letto da centinaia di persone. Sarebbe bello se vivessimo tutti assieme in uno stesso paesino di campagna, così potremmo vivere quasi “comunitariamente” la vita cristiana, partecipando in gruppo alle celebrazioni liturgiche, e radunandoci ogni giorno per recitare insieme il Rosario e altre pratiche di devozione, ma anche per aiutarci e incoraggiarci a vicenda nella pratica delle virtù cristiane, così come facevano i fedeli delle comunità cristiane fondate dall'eroico San Paolo e dagli altri Apostoli.

Vivere il cristianesimo è semplicemente meraviglioso. Tuttavia bisogna sforzarsi di viverlo in maniera fervorosa, profonda, radicale. Dobbiamo essere magnanimi nel servizio del Signore, dobbiamo impegnarci ad amarlo con tutto il cuore, con tutta l'anima e con tutte le forze. Con tutto ciò che Gesù ha fatto per noi, si merita tutto il nostro amore. Ma se amiamo davvero Dio, dobbiamo accettare tutti i suoi insegnamenti, senza fare compromessi con la mentalità del mondo, la quale è opposta al Vangelo.  

La vita su questa terra è una continua battaglia spirituale per riuscire a salvare l'anima. Coraggio, non arrenderti mai di fronte alle avversità, devi lottare con indomita volontà e intrepido valore per difendere la fede cristiana da coloro che vorrebbero spingerti a tradire Dio per dedicarti alle cose mondane. San Domenico Savio e tutti i santi preferivano la morte anziché offendere il buon Dio col peccato. L'intramontabile Catechismo di San Pio X insegna che con il sacramento della Cresima siamo diventati perfetti cristiani e soldati di Cristo, pertanto dobbiamo vivere da veri seguaci del Redentore Divino, senza temere le persecuzioni dei mondani. Gesù ci insegna che così come il mondo ha odiato Lui, così odierà anche noi suoi seguaci (cfr. capitolo 15 del Vangelo secondo Giovanni). Ma le persecuzioni e le avversità non devono scoraggiarci, dobbiamo continuare il combattimento spirituale senza arrenderci mai. Maggiori saranno state le difficoltà nel cammino cristiano, più bella sarà la vittoria finale.

Ti saluto cordialmente in Cristo Re e Maria Regina,

Cordialiter