Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

Visualizzazioni totali

venerdì 1 gennaio 2016

Lettera di una ragazza

Ripubblico una lettera che tempo fa mi ha scritto una lettrice del blog...

Caro D., ancora una volta debbo ringraziarti per la celerità con cui rispondi alle mie richieste, ma soprattutto per gli ottimi consigli che mi dai […].

Mio caro fratello in Cristo: passano i giorni, e il mio punto fermo continua ad essere il Signore. Sai cosa sperimento? Che non c'è una cosa che mi commuova più della lettura del Vangelo! L'altra domenica ero a messa e mentre il sacerdote era sull'ambone ho dovuto fare forza a me stessa per non far scendere una sola lacrima, ma se avessi potuto avrei pianto! Il mio è un pianto di gioia, è come se nei passi del Vangelo trovassi veramente Gesù vero Dio e vero Uomo, come se sentissi riecheggiare le Sue parole, il Suo Verbo attraverso i secoli per giungere a me e comunicarmi la verità!! Quando ho nostalgia di Dio lo trovo facilmente tra quegli scritti, mi basta un semplice passo e tranquillizzo la mia anima... Mi dico: cosa può darmi la vita, più di quello che mi dà Dio? Gesù nel Vangelo ha detto tutto! Davvero, non v'è bisogno nemmeno di una virgola in più negli scritti di quei Santi evangelisti... Recentemente ho terminato anche la lettura del libro "Gesù di Nazareth" del Santo Padre Benedetto XVI, che grande esegeta...!

Ho visto che hai pubblicato la mia lettera! Mi fa immensamente piacere, devo dire che è stata una bella sorpresa! Spero che serva a far forza a qualcuno che si trova nella mia identica situazione... L'altro ieri due mie zie e mia nonna sono venute a pranzo qui da me, e mio fratello ha visto che stavo leggendo "Pratica di amar Gesù Cristo" di sant'Alfonso de Liguori, e mi ha chiesto informazioni sull'autore, e io ho iniziato a spiegare a lui e a mia sorella (anch'essa presente) chi fosse tale Santo [...]. Quando ho terminato di parlare, una delle zie e mia nonna mi hanno guardato, e mia zia ha detto a mia nonna ad alta voce "Mamma, secondo te si farà monaca?" (con un tono ironico e anche un po' sprezzante), e mia nonna ha risposto "No, non credo proprio" ..... Io non ho detto nulla [...] ma ho preferito lasciar cadere la cosa interessandomi ad altro (sono andata come prima cosa a posare il libro in camera mia, temendo che deridessero di nuovo le mie letture)....

Sono contenta di averti conosciuto... avevo proprio bisogno di un'amicizia spirituale. Mi piacerebbe tanto crescere spiritualmente, ma per ora... sono al punto di partenza! Spero di trovare più in là una guida che mi conduca sulla strada della santità! Nel frattempo mi rimetto totalmente nelle mani di Dio e della dolce Mamma Celeste!

Un caro saluto anche a te, che lo Spirito Santo continui ad illuminarti affinché tu riesca a continuare l'opera di sostegno spirituale che doni ai tanti fratelli e sorelle che sono nel dubbio, nell'incertezza, talvolta nella sfiducia, e che si rivolgono a te! Grazie!!