Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com

Visualizzazioni totali

lunedì 4 gennaio 2016

Anche la vita contemplativa è importante per la Chiesa

Eleonoram (pseudonimo di una collaboratrice del blog) mi ha scritto una lettera piena di unzione spirituale che pubblico volentieri.


Ciao D.!

Ho letto la bellissima notizia delle 5 lettrici di Cordialiter diventate novizie delle Servidoras! Sia lodato il Signore che, in questi tempi in cui la messe è abbondante e gli operai sono pochi, chiama a sé nuove spose a spigolare agli angoli del campo di grano, come Ruth a Betlemme! E sia benedetto il tuo blog vocazionale che continua a mietere cuori per Gesù!

Il carisma delle Servidoras, che ho avuto modo di conoscere e apprezzare durante un ritiro spirituale, è davvero un dono di Dio che attrae molte anime, così come è ricco di grazia il tuo apostolato sul web che contribuisce non solo a far conoscere questo istituto religioso, ma anche a consigliare e orientare tante persone sinceramente in ricerca.

Visto che gli angeli sono messaggeri e, a padre Pio, qualche volta portavano anche la posta cartacea, non faccio fatica a credere che questo blog sia attraversato da molte mail ispirate dal Signore, che arrivano e partono mettendo le ali ai desideri del cuore e portando frutti spirituali.

Penso che tutto ciò avvenga per la preghiera incessante che ruota intorno a Cordialiter: la preghiera di molte lettrici affezionate e la preghiera delle suore di clausura che ogni giorno pregano e offrono penitenze per il bene spirituale del blog e dei suoi lettori. Che meraviglia, e che fonte di grazia. la vita contemplativa al servizio dell’apostolato missionario! Una sapienza cruciale, come dice San Tommaso d’Aquino: "È necessario per il bene della comunità degli uomini che ci siano persone che si dedichino a una vita di contemplazione". Ne parla pure Benedetto XVI: “Solo in Paradiso comprenderemo quanto la preghiera delle claustrali accompagni efficacemente l’azione apostolica!”, parole dette in una Udienza generale dedicata a S. Domenico di Guzman, che affidò il suo ordine di Frati predicatori alla cura spirituale di alcuni monasteri femminili in Francia e a Roma, affinchè le predicazioni dei Frati Domenicani fossero rese fruttuose dalle preghiere delle monache. Anche Madre Teresa di Calcutta fondò un ramo contemplativo per sostenere, con la preghiera e l’adorazione, l’apostolato attivo delle altre sorelle.

Del resto ce lo dice Gesù: “pregate il Padrone della messe che mandi operai nella sua messe”. E mi pare proprio che tutto questo valga anche per l’apostolato digitale di Cordialiter! E per questo ringrazio con gioia il Signore: 
Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno…

Un abbraccio fraterno in Gesù e Maria,

Eleonoram



lll